THE SECRET GARDEN

Immagine ispirata al tema dell’Evermotion Challenge di quest’anno, è il frutto di un lavoro a quattro mani con un mio collega e amico, il designer Mattia Inno. Insieme abbiamo avuto occasione di collaborare ad alcuni lavori di rendering dai quali è scaturita la volontà di realizzare un immagine insieme che fosse libera espressione delle nostre capacità in campo di CGI.

Image inspired by the Evermotion Challenge’s theme of this year. It is the result of a teamwork with a colleague and friend, the designer Mattia Inno. Together we have had the opportunity to collaborate with some rendering jobs from which sprang the desire to create a picture together that was free expression of our capabilities in the field of CGI.

Il tema del giardino è diventato l’occasione per omaggiare uno dei maestri del XX Secolo, Charles-Edouard Jeanneret-Gris conosciuto con lo pseudonimo di Le Corbusier.

The theme of the garden has become an occasion to pay homage to one of the masters of the twentieth century, Charles-Edouard Jeanneret-Gris known by the pseudonym of Le Corbusier.

Ci siamo ispirati alla terrazza parigina dell’appartamento di Charles Bastegui (1929-31) progettato da Le Corbusier e ne abbiamo ricreato l’ambientazione attraverso la modellazione di tutti gli elementi della scena aggiungendo un tocco di surrealismo per enfatizzare il carattere dell’immagine.

We were inspired by the Parisian terrace of the apartment of Charles Bastegui (1929-31) designed by Le Corbusier and we have recreated the setting through modeling of all the elements of the scene by adding a touch of surrealism to emphasize the character of the image.

 

5MODELLAZIONE

Camino e Specchio in Zbrush e Rhino, il resto degli elementi sono stati modellati in Rhino.

Fireplace and mirror in Zbrush and Rhino, the rest of the elements were modeled in Rhino
camino_2_mattiainno2016_secretgarden_scree

Credits:

Tour Eiffel model – www.tf3dm.com

Clocks & Candles – www.3dsky.com

Grass – www.flyingarchitecture.com

2016_secretgarden_clay

HDRI + SunLight

2016_secretgarden_RAW

Raw Render To Postproduction2016_secretgarden_def_simone_cavini_mattia_inno_highres1

 

Concept: Mattia Inno

Modeling: Simone Cavini (Rhino), Mattia Inno (Rhino-Zbrush)

Texture & Rendering: Simone Cavini (Rhino + Vray)

PostProduction: Simone Cavini (Photoshop)

Workshop dal modello al rendering

In occasione di una nuova e felice collaborazione presso lo spazio Casa40 (www.casa40.it), abbiamo deciso di organizzare, per questo mese, un workshop di modellazione e rendering finalizzato alla conoscenza di Rhinoceros e dei suoi plug-ins più importanti, un software oggi sempre più spesso richiesto nell’ambito di architettura e design.

WORKSHOP

Il corso,tenuto presso gli spazi di Casa40, è volto a condividere l’esperienza acquisita (ottimizzazione dei processi di modellazione e rendering) nell’utilizzo di questo software in ambito lavorativo progettuale e grafico. L’obbiettivo è quello di fornire capacità e consapevolezza tali da rendere i partecipanti in grado di proseguire in maniera autonoma nella sperimentazione e nell’esplorazione degli argomenti trattati.
Le iscrizioni sono aperte a tutti e non è posto nessun requisito di base.
contatti: info@casa40.it

Last Raindrops

 

FLYING ROOF HOUSE RENDERING

Il progetto, nato da una sperimentazione architettonica formale, è stato concepito e sviluppato con Rhinoceros, Grasshopper e alcuni suoi plug-ins.

La modellazione è partita da una superficie elaborata utilizzando Kangaroo (Plug-in di Grasshopper)

The project, result of an architectural research, was conceived and developed with Rhino, Grasshopper and some of its plugins.

From a surface created using Kangaroo (Grasshopper’s plugin) I started to model and to develop the villa.

 

2016_04_Flying_House_GH-ModelViewUna volta ottenuta la configurazione finale della copertura, intorno ad essa sono andato a sviluppare la mia architettura fino agli arredi, scelti da vari siti come designconnected.com, archive3d.com, flyingarchitecture.com, 3dmodelvn.com e dagli stessi siti delle aziende produttrici che forniscono i modelli 3d dei prodotti.

Once I’ve completed the final shape of the cover, I’ve gone to develop my architecture and furnishing, chosen from various sites as designconnected.com, archive3d.com, flyingarchitecture.com, 3dmodelvn.com and from the same websites of the companies that provide 3D models of the products they sell.2016_04_Flying_House_Composition-ModelView L’obbiettivo della mia modellazione questa volta consisteva nel realizzare non solo l’architettura e i suoi interni, ma anche gli esterni. Per questo motivo ho utilizzato nuovamente Grasshopper per gestire lo scattering di diversi modelli di erba e piante trasformati in V-RAY Proxies (archmodels 126 – http://www.evermotion.com & Real Trees – http://www.vizpark.com)

The goal of my modeling this time was to make not only the architecture and its interior but also the exterior. For this reason I used again Grasshopper to manage the scattering of different models of grass and plants transformed into V-Ray Proxies (Archmodels 126 – http://www.evermotion.com & Real Trees – http://www.vizpark.com)

L’algoritmo utilizzato in questo processo è stato sviluppato e messo a disposizione di tutti da IMNarchitects, scaricabile dal loro sito alla pagina:

The algorithm used in this process has been developed and made available to all by IMNarchitects, downloadable from their website at:

https://lmnarchitects.com/tech-studio/featured/vray-proxy-scattering-with-grasshopper/

2016_04_Flying_House_Composition-Raw Total Light

Ho utilizzato una HDRI e la Sun Light per le immagini diurne, invece, per le viste serali ho spento solo la sun light senza modificare nessun altro parametro.

I used an HDRI light and the sun light for daytime images and for nightly mood I just switched off the sun light and nothing else

2016_04_Flying_House_Composition-Raw

Dai Raw Rendering sono così passato alla post-produzione in Photoshop e al risultato finale.

From Raw Rendering to post-production with Photoshop, this is the result.

Credits: Flying Roof House – 2016 – Rhino/Grasshopper/Vray/PS

s.c.

LAST RAINDROPS – IMAGES FOR EVERMOTION CHALLENGE 2015

“Quest’anno ho deciso di mettermi alla prova e partecipare al contest organizzato dal sito http://www.evermotion.com, uno dei siti che raccoglie i migliori artisti in CGI per rendering e animazioni finalizzati anche all’architettura.

Il tema di quest’anno è stato il Loft, un tema ampio da sviluppare in totale libertà, fornendo i vari Work in Progress e citando tutti i modelli e le textures che sono state utilizzate.

Purtroppo non ho raggiunto la vetta, ma è stata un’esperienza davvero formativa e uno stimolo per guardare avanti e impegnarsi ad accrescere le mie capacità, inoltre sono abbastanza fiero dei miei risultati ben consapevole degli ampi margini di miglioramento.”

S.C.

“This year I decided to challenge myself and take part in the contest organized by http://www.evermotion.com site, a site that gathers the best artists in CGI for rendering and animation also aimed to architecture.

This year’s theme was the Loft, a large theme to develop in complete freedom, providing the various Work in Progress and citing all models and textures that were used.

Unfortunately I have not reached the top, but it was a very educational and a stimulus to look forward and commit to increasing my skills also are quite proud of my results fully aware of room for improvement. ”
WLL_CHALLENGE_REFERENCE

Riferimenti:

Mi sono ispirato allo stabilimento del Lingotto, un’architettura simbolo della città industriale di Torino di inizio ‘900 e alle sue rampe elicoidali; uno scenario moderno da riplasmare come promenade architettonica con una corte aperta su cui affacciare una serie di Loft.

WLL_2015_MODEL

I was inspired by the Lingotto factory, architecture symbol of Turin early ‘900 and its spiral ramps; a modern setting to reshape how architectural promenade with an open court on which lean out a series of loft.


 

WLL_2015_MODEL4

 

 

 

 

In costruzione…

Ho utilizzato Rhino e GH per produrre il modello ricreando le rampe e la suddivisione dei loft scandita del passo dei pilastri.

I used Rhino and GH to produce the model recreating the ramps and the subdivision of the scan loft of the pillars step.

 

 

WLL_2015_CLAY_LOFTs IN GARAGE ARENA_detail3
WLL_2015_CLAY_LOFTs IN GARAGE ARENA_detail1 WLL_2015_CLAY_LOFTs IN GARAGE ARENA_detail4

 

 

 

 

 

Gli alberi sono modelli acquistati su VizPark_modificati e personalizzati con GH

The trees are models purchased VizPark edited and customized with GH

 

 

 

 

 

Ho cercato di lavorare sui dettagli…

I worked on the details …

 

 

 

 

e per caratterizzare la scena ho deciso di rappresentare quel momento in cui la pioggia smette e si contano le sue ultime gocce

and to characterize the scene I decided to represent that moment when the rain stops and you count its last drops

WLL_2015_CLAY_LOFTs IN GARAGE ARENA_detail5

 

 

 

 

 

 

Ho arricchito e dettagliato gli interni

I enriched interiors

 

WLL_2015_LASTRAINDROPS_final_entry_cavini_CLAY

 

 

 

Il settaggio delle luci, che è uno dei passaggi più delicati: ho utilizzato un HDR per la luce diffusa, mentre per gli interni ho lavorato a una composizione di luci calde rettangolari e IES.

The setting of lights, which is one of the most delicate passages: I used an HDR to the diffused light, while the interiors have been working on a composition of rectangular hot lights and IES.

WLL_2015_LAST RAINDROPS

 

 

 

 

 

 

 

Textures e Raw Render

WLL_2015_CLAY_LAST_RAINDROPS_WIP_7

 

 

 

 

 

Post-produzione e….

 

 

Credits

Software utilizzati: Rhinoceros, Vray, Photoshop CC

Plug-ins: Grasshopper, Weaverbird, Rhino Grow

per maggiori info: http://www.evermotion.org/challenge/index/2015

 

 

 

ESAA_BULBO

Per tutti coloro che hanno un po’ di dimestichezza con Rhinocheros abbiamo deciso di condividere il nostro progetto ESAA_BULBO, una lampadina tutta da stampare in 3D.

download link: https://copy.com/hLyvBn6epNRsJCGR

Si tratta di un ottimo esercizio abbastanza semplice per approcciare a grasshopper (plugin parametrico di Rhino) con il risultato di ottenere una superficie discretizzata in esagoni forati al centro con aperture a schema variabile determinato dalla posizione degli attrattori (punti) rispetto alla superficie, lo script è stato scritto in modo da giustificare i diversi procedimenti; qui il link a un breve video di presentazione:

video link: https://vimeo.com/144360472

E’ un piccolo progetto su cui abbiamo lavorato all’inizio della primavera 2015 per esplorare il mondo del design attraverso la stampa 3d.

l’attacco contenente il corpo illuminante sta a voi disegnarlo, in base alle vostre necessità e al risultato che volete ottenere.

scriveteci per qualsiasi curiosità o suggerimento e continuate a seguirci!